Quanto costa dipingere la cucina

Quanto costa dipingere la cucina

Quanto costa dipingere la cucina

I fattori che influenzano il costo finale della tinteggiatura di una cucina sono diversi. In generale il prezzo di tinteggiatura una cucina oscilla dai 5 ai 7 euro al metro quadro se si utilizza una pittura bianca. Dai 6 ai 10 euro al metro quadro per una pittura colorata.

I fattori che incidono sul prezzo finale della pittura in cucina

I fattori che maggiormente incidono sul costo per dipingere una cucina sono le dimensioni della stanza e il tipo di finitura scelta da cui dipendono i tempi di tinteggiatura.

Naturalmente se l’intonaco di pareti e soffitto della cucina sono danneggiati, bisogna aggiungere al prezzo finale anche il costo per il ripristino dell’intonacatura nonché dei materiali che dovranno essere impiegati per i lavori di manutenzione dell’intonaco.

Quanto costa dipingere la cucina

Quanto costa dipingere la cucina – Canva

Come selezionare la pittura più adatta alla cucina

Come detto, il costo del lavoro di tinteggiatura dipende dalla metratura e dal tipo di pittura che si va a scegliere per la cucina. Duco offre una vasta gamma di prodotti per la tinteggiatura degli interni di casa in base alle specifiche esigenze.

Ducofresh

In cucina, si sa, è facile avere condensa o muffa sui muri, a causa dei fumi di cottura o per via di una scarsa ventilazione causata dalla mancanza di aperture sufficienti verso l’esterno. Per questo le pitture più adatte alla tinteggiatura della cucina sono quelle traspiranti oltre che lavabili come Ducofresh, la pittura murale lavabile e traspirante ideale generalmente per tutti gli ambienti della casa. L’utilizzo di Ducofresh, grazie alla sua permeabilità a vapore e condensa, è particolarmente indicato in ambienti umidi e poco areati dove è richiesta un’elevata traspirabilità. Disponibile in bianco e nei colori a sistema tintometrico.

Scarica qui la sceda tecnica 

Scarica qui la scheda di sicurezza 

Ducosmart

Anche Ducosmart è perfetta per tinteggiare le pareti della cucina. Si tratta di una pittura murale traspirante ideale per grandi superfici, grazie alla sua resa particolarmente elevata. L’alta traspirabilità rende il prodotto indicato per ambienti poco areati e soggetti alla formazione di condensa come appunto cucine ma anche stanze da bagno, garage e cantine.

Scarica qui la sceda tecnica 

Scarica qui la scheda di sicurezza 

Ducotone Biogen Traspirante

Naturalmente consigliate anche le pitture lavabili sanificanti come DUCOTONE BIOGEN TRASPIRANTE perfetto per ambienti poco areati e con problemi di umidità come cucine, bagni, corridoi, ripostigli, cantine grazie al suo elevato potere antimuffa, elevata traspirabilità e formula inodore. Una pittura ad alto potere fungicida, permeabile al vapore, indicata per risanare ambienti poco areati e con problemi di umidità, facilitando la traspirazione del muro. Disponibile in bianco e colori a sistema tintometrico.

Scarica qui la sceda tecnica 

Scarica qui la scheda di sicurezza 

Ducotone Biogen Thermo

Anche DUCOTONE BIOGEN THERMO viene utilizzato in ambienti ad elevata presenza di vapore come le cucine e le lavanderie per via del suo potere termoisolante. Grazie alle sue microsfere cave di vetro migliora il comfort della cucina riducendo la probabilità che si formino muffe. Disponibile in bianco e colori a sistema tintometrico.

Scarica qui la sceda tecnica 

Scarica qui la scheda di sicurezza

Ducotone Power

E ancora DUCOTONE POWER viene utilizzato in ambienti ad elevato rischio di formazione di macchie come cucine e sale da pranzo. Ducotone Power è una pittura completamente smacchiabile su oltre 30 tipi di macchie grazie alla nuova tecnologia No Spot che impedisce alle macchie di penetrare in profondità nel film della pittura grazie ai suoi speciali additivi. Disponibile in bianco e colori a sistema tintometrico.

Scarica qui la sceda tecnica 

Scarica qui la scheda di sicurezza 

 

Per tinteggiare le pareti della cucina, è possibile utilizzare uno smalto invece della pittura lavabile quando è necessario impermeabilizzare. Si può utilizzare lo smalto per esempio come sostituto alle mattonelle, in modo da riuscire a rimuovere eventuali schizzi di sporco.

Quanto costa dipingere la cucina

Quanto costa dipingere la cucina – Canva

Nessun Commento

Lascia un commento